Comune di Pompeiana

La Storia

La gens Pompeia del fundus Pompeianum costituisce il primo nucleo I sec.ac. dell'attuale Pompeiana:un fondo rustico collegato con la Mansio di Costa Baleni. L'antico fondo Pompeiano giunse attorno al 1050 nelle mani dei Marchesi di Clavesana. Pur non facendo parte dell'area denominata Villaregia subì l'influenza dei Benedettini di Villaregia dalla quale la popolazione raggiunse un tenore di vita migliore grazie all'introduzione di nuove tecniche agricole e di nuove culture come quella dell'ulivo . Nel 1226 i Benedettini estesero la propria autorità sulle chiese di S.Maurizio, S.Stefano di Villaregia e S.Maria di Pompeiana , mentre i conti di Linguiglia esercitarono nello stesso periodo il potere feudale su Pompeiana, Castellaro e Lingueglietta .

Nel 1472 i diritti su Pompeiana passarono ai Marchesi Spinola ,che governarono la zona per conto di Genova. Nel secolo XVI , Pompeiana come le località vicine subì l'aggressione dei Pirati "Turcheschi" (Saraceni).
Risale a tale periodo la realizzazione di un sistema difensivo di Torri (Torre dei Panei - Torre di Barbarasa - Casa Torre delle Case Soprane) . Il 7-6-1798 Pompeiana è stata fusa in una unica municipalità , successivamente dopo il 1815 ,in seguito alla costituzione della Repubblica Ligure , divenne libero Comune.Nel 1831 la Parrocchia si stacca dalla Diocesi di Albenga e passa a quella di Ventimiglia .

19-01-2017